Alternative Tours Palermo…..A TAVOLA #1

Tutti noi abbiamo ricordi legati al cibo.

Ho sempre adorato ascoltare le ricette segrete di mia nonna o andare al mercato con la mamma a cercare quale pesce fresco potevamo cucinare per pranzo.

Spesso le storie che sentivo da bambina avevano a che fare con i cibi spontanei, con situazioni di indigenza che coinvolgevano persone più o meno conosciute (parenti serpenti, zie di nonne, cugini di cugini…).

fiore-di-campoOggi la stagionalità, la biodiversità, la conoscenza e il rispetto del nostro territorio fondamentale per i miei nonni, è andato perduto.

Avete mai pensato di poter cucinare con le erbe di campo? E con l’ortica, le bucce della frutta o con i fiori??

Oggi vi propongo una ricetta in stile alternative che ho trovato sul web con un ingrediente di base che mai penserete possa essere commestibile e che di solito viene buttato nell’immondizia: le bucce dei fichi d’india!

Pianta e frutto alla quale Alternative Tours Palermo è particolarmente affezionata (vedi logo).

Tutti conoscono i colorati e succosi frutti della pianta del fico d’india ma non tutti sanno che sia le pale, che non sono altro che il fusto delle pianta, che le bucce sono utilizzabili in cucina.

La nostra calda isola ne è piena e i siciliani mangiano più spesso i suoi frutti, con i quali preparano marmellate, liquori o spremute. Ma oggi e fin dall’antichità, al tempo degli Aztechi, in Messico ad esempio si utilizzano le pale della pianta o fritte o in insalata.

Oggi vi propongo invece una ricetta a base delle bucce del fico d’india in modo da seguire il motto dei miei nonni “non si butta via niente”.

Bucce di fichi d’india in agrodolce

IMG_2601INGREDIENTI per 4 persone 

  • 8 bucce di Fichi d’India
  • 1 cipolla rossa di Tropea
  • 4 cucchiai di vino cotto
  • 1 pizzico di peperoncino
  • 6 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • sale q.b.
  • qualche foglia di basilico

PROCEDIMENTO

Sbucciare i Fichi d’India e sciacquare, abbondantemente le bucce in modo da eliminare le spine.

Togliere le estremità. Sbollentarle in acqua salata per 2 minuti dal bollore. Scolarle bene e tagliarle a listerelle.
In una casseruola soffriggere, a fuoco bassissimo, la cipolla affettata finemente con l’olio e il peperoncino. Quando sarà appassita, aggiungere le bucce a listerelle. Lasciare cuocere per un paio di minuti.

Condire con il vin cotto e fare riposare per mezz’ora.

Salvatela e utilizzate quando sarà stagione di fichi d’india.

Buon appetito da Alternative Tours Palermo! :)

Per maggiori informazioni consultate la ricetta originale https://pasticciepasticcini-mimma.blogspot.it/2013/09/bucce-di-fichi-dindia-con-cipolla-rossa.html.

Per saperne di più sui fichi d’india consigliamo questo link http://www.dissapore.com/spesa/fichi-dindia-quante-ne-sapete/

Enrica Bruno